Archivio

Archive for dicembre 2012

In viaggio con ColorEsperanza per Repubblica Dominicana e Haiti

20 dicembre 2012 Lascia un commento

Siamo in inverno, alle porte del Natale ma noi pensiamo già all’estate. 

Come ogni anno ColorEsperanza realizzerà un viaggio di conoscenza e volontariato in Repubblica Dominicana, con la possibilità di una puntata in terra haitiana.

Il viaggio sarà di circa 3 settimane tra gli ultimi giorni di luglio ed agosto. Date, programma e dettagli saranno concordati con i partner locali e con i partecipanti, possiamo però anticipare due aspetti importanti:

– una parte significativa del viaggio sarà destinata alla conoscenza delle realtà dell’isola che lavorano nelle aree più povere, incontreremo associazioni e ONG locali che operano nelle periferie di Santo Domingo, Santiago e nell’area di frontiera di Dajabon. Se vi saranno le condizioni si realizzerà anche un’incursione ad Haiti, nella cittadina di Wanamente, a nord dell’isola. Questa parte di viaggio è fondamentale per capire le dinamiche tra Repubblica Dominicana e Haiti che caratterizzano la storia e la cultura dei questa terra;

– quest’anno sperimenteremo anche un’esperienza un po’ particolare, infatti, insieme a un gruppo di giovani dominicani (18-23 anni) della provincia di Salcedo faremo un campo di lavoro (ambientale  e/o sociale) ma anche di riflessione sui tempi della partecipazione dei giovani alla vita della propria comunità e di scambio di esperienze. Se vi sarà la possibilità realizzeremo anche qualche giorno di animazione rivolto a bambini o adolescenti organizzato dalle realtà con cui collaboriamo per i progetti di ColorEsperanza.

Chiunque fosse interessato ad approfondire l’argomento può mandare una mail a info@coloresperanza.org, già a gennaio organizzeremo dei momenti di presentazione del viaggio.

Qui il video del viaggio del 2010, per farvi un’idea…

Annunci

Design per solidarietà: un progetto per i banchi nelle scuole dominicane ma non solo

12 dicembre 2012 1 commento

Quasi un anno fa, con la mostra Hispaniola, ColorEsperanza presentava per la prima volta i lavori che 10 designer realizzavano per partecipare ad un progetto innovativo. Sperimentando una nuova collaborazione tra nord e sud, infatti, ColorEsperanza, all’interno del progetto finanziato da Fondazione Cariplo, chiedeva a chi è abituato a creare oggetti e mobili per il ricco occidente di mettersi alla prova e disegnare banchi e sedie che sarebbero poi stati costruiti in Repubblica Dominicana e dedicati alle scuole delle baraccopoli delle periferie di Santo Domingo e Santiago.

Un esperimento riuscitissimo, infatti tre modelli hanno attraversato l’oceano e sono stati presi in consegna da due realtà dell’isola: il laboratorio di falegnameria di Oné Respe, ong dominicana attiva sia nel campo dell’educazione che della produzione equosolidale, e quella del laboratorio di Salcedo, dove i carcerati imparano un lavoro durante il periodo detentivo. Grazie ad una supervisione a distanza i partner dominicani si sono cimentati nella riproduzione dei prototipi durante un workshop tenutosi ad agosto alla presenza anche del ministro Jaime Davide Pantaleon Mirabal. Ecco il video di quei giorni:

Ora il lavoro non è finito. Dobbiamo trovare ancora i fondi per permettere la messa in produzione dei banchi per poter dotare le scuole di Oné Respe dei nuovi, necessari, mobili. Cerchiamo anche realtà che siano interessate ad acquistarne per regalarli ad altre realtà dell’isola, Repubblica Dominicana o Haiti, che operino in luoghi di disagio. I banchi, infatti, sono studiati soprattutto per quei posti dove oltre alle lezioni, le aule vengono usate anche per le riunioni comunitarie, la formazione per adulti… sono leggeri, impilabili, economici e resistenti. Chi fosse interessato deve solo inviare una mail a info@coloresperanza.org

Anche per il Natale 2012 è possibile fare un regalo solidale

11 dicembre 2012 Lascia un commento

Fai un doppio regalo, alla persona che vuoi celebrare e ai bambini delle scuole della Repubblica Dominicana

L’Associazione ColorEsperanza con l’appoggio di Oné Respe promuove nelle baraccopoli alla periferia delle due maggiori città della Repubblica Dominicana – Santo Domingo e Santiago – un progetto di scolarizzazione per bambini, dominicani e haitiani, dai 2 ai 7 anni che vivono in condizioni di estrema povertà.

Le scuole gestite da Onè Respe sono 3 ed ospitano circa 400 bambini.

Con l’iniziativa “Un regalo solidale” potrete dare il vostro contributo a questo progetto.

 

Premio Asilo Mariuccia alla vicepresidente di ColorEsperanza Gladis de Leon

5 dicembre 2012 Lascia un commento

gladis premioLo scorso 3 dicembre il Consiglio di Amministrazione dell’Asilo Mariuccia ha assegnato il premio 2012 della Fondazione, primo premio in assoluto dell’Asilo Mariuccia, al Cardinale Carlo Maria Martini “alla memoria” e a due studentesse universitarie che si sono distinte per lavori di ricerca nei confronti di mamme e minori disagiati. L’Asilo Mariuccia, infatti, è la storica istituzione milanese, attiva da 110, che si occupa di accoglienza e sostegno per madri e figli con importanti disturbi nella sfera affettiva e della socialità.

Gladis Maria de Leon, fondatrice e vicepresidente di ColorEsperanza, ha realizzato in questi anni due importanti progetti di ricerca, in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano, che hanno coinvolto diverse realtà in Repubblica Dominicana. Il primo lavoro è stata una ricerca rispetto all’efficacia dell’intervento in tema di lavoro comunitario svolto dall’ONG Oné Respe nelle baraccopoli di Santiago, durante il quale sono state realizzate diverse interviste a donne che hanno partecipato ai gruppi comunitari per diversi anni ed è stata raffrontata la loro visione del mondo, della vita, della società, di loro stesse con quella di donne estranee a questi percorsi al fine di determinare gli strumenti più effettivi di lavoro. Il secondo lavoro, im fase di completamento, si inserisce in un quadro di ricerca più ampio che abbraccia tre continenti, e vuole analizzare la situazione delle madri single. Oltre alle donne interessate, sono state realizzate interviste ad istituzioni formative, sanitarie, ong  e gruppi informali, per tratteggiare un quadro complessivo di intervento a Santiago, sempre in Repubblica Dominicana, che possa essere lasciato anche come traccia di lavoro per le realtà locali.

Per queste ricerche e per il suo impegno speso in prima persona in oltre 10 anni di lavoro sul campo a fianco delle donne più bisognose delle periferie dominicana, è stato conferito il riconoscimento a Gladis. Noi, che l’abbiamo come vicepresidente, nonchè come fondatrice, ne siamo orgogliosi.

Leggi tutto…

Pop Economy il 4 dicembre a Cernusco

2 dicembre 2012 Lascia un commento

POP ECONOMY OVVERO: DA DOVE ALLEGRAMENTE VIENE LA CRISI E DOVE VA

è una Conferenza Spettacolo teatrale che racconta la storia della crisi che stiamo vivendo.

POP ECONOMY adotta la leggerezza del teatro per raccontare il sistema economico che ha scatenato la crisi. Un teatro di impegno civile: leggero, comico e drammatico, per riflettere sull’uso responsabile del denaro e offrire spunti per stili di vita più sostenibili.

POP ECONOMY è una produzione Teatro Popolare Europeo e Banca Popolare Etica.

Di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase, con Alberto Pagliarino, consulenza artistica di Alessandra Rossi Ghiglione

Il 4 Dicembre alle ore 21, presso la Casa delle Arti in via De Gasperi a Cernusco sul Naviglio, molte associazioni di Cernusco, tra cui ColorEsperanza presentano lo spettacolo.

INGRESSO LIBERO e Buffet Finale

https://i1.wp.com/www.eccemamma.it/wp-content/uploads/2012/10/popeconomy_dicembre2012.png

Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: