Archivio

Archive for marzo 2016

1 aprile, incontro pubblico a Lambrate

29 marzo 2016 Lascia un commento

12321432_980932418608953_6142878138439752990_nCon grande piacere vi invitiamo alla prima Assemblea cittadina organizzata a Milano da ColorEsperanza insieme ViviLambrate, che si terrà :

venerdì 1 aprile a Milano, ore 20.45, c/o Acli via C. Rosso (MM Lambrate)

L’incontro pubblico informativo è gratuito e aperto a tutti i cittadini, soci e non di ColorEsperanza, con un duplice obiettivo:

  1. Farci conoscere “a 360′”: ViviLambrate è una rete ricca e articolata, di cui ColorEsperanza è fondatrice; una realtà ormai affermata in zona e ricca di molte anime, composta da quasi 20 realtà fra associazioni culturali e di promozione sociale, comitati, onlus , servizi sociali e aggregativi quali Acli, Cag, Fondazione Eris, Made in Lambrate e tante organizzazioni che come ColorEsperanza operano sul fronte della solidarietà internazionale;
  2. Proseguire il percorso di dialogo con la cittadinanza per costruire progetti sociali e servizi utili alla comunità.

Dunque , l’occasione finalmente di conoscere Vivilambrate non solo come la realtà che organizza il “Sabato di Lambrate” – l’evento ormai di riferimento per Milano e zona 3 – ma per scoprire nuovi progetti e conoscere meglio i singoli enti del gruppo !

Con un approccio spiccatamente partecipativo, ogni partecipante potrà proporre liberamente le proprie idee, bisogni e progetti per il territorio di Milano e Lambrate, per fare sempre di più e meglio!

Ovviamente partecipe il Consiglio di Zona 3, che interverrà con i consiglieri che più da vicino ci hanno accompagnato in questo percorso.

Vi aspettiamo, partecipate e fate partecipare!

Annunci

Ripartono i corsi di lingua e cultura spagnola e latinoamericana a Cernusco!

23 marzo 2016 Lascia un commento

Carissimi Soci,
dopo una pausa di qualche mese ColorEsperanza torna a proporvi un nuovo corso di lingua e cultura spagnola e latinoamericana.
Come sapete la nostra proposta unisce lo studio della lingua con la conoscenza della cultura dei paesi latinoamericani attraverso i contributi delle persone immigrate presenti sul nostro territorio,
questo ci permette di comprendere  meglio le popolazioni dei paesi che sosteniamo  con la nostra opera sociale.

L’anno è già iniziato da un po’ quindi vogliamo proporvi un corso per chi ha già un minimo di basi e ha voglia di mettersi in gioco.
Ad aspettarvi vi sarà una nuova “professoressa” appena arrivata dalla Repubblica Dominicana: Natalia.

Come al solito il corso è aperto a tutti i soci di ColorEsperanza, con la possibilità per chi è non è socio o non ha rinnovato la quota 2016 di mettersi in regola prima dell’inizio del corso.
Il corso sarà composto da 8 incontri di un’ora e mezza ciascuno, dalle 9 alle 10.30 di sabato mattina .

Ecco i dettagli:
il corso inizierà sabato 9 aprile
con un contributo  di 50 euro

Per iscriversi basta completare questo modulo e inviarlo a spagnolo@coloresperanza.org
Le iscrizioni si chiuderanno il 7 aprile, non aspettare l’ultimo momento!

Se sei già stato socio di ColorEsperanza devi solo rinnovare la quota per il 2016 con una di queste modalità:
– effettuare un bonifico di 10 € al conto intestato a ColorEsperanza Iban IT 72 I 08214 32881 000000045411 con la causale: quota associativa 2016
– pagare in contanti a un membro del direttivo o a Natalia prima dell’inizio del corso.

Se invece condividi le finalità dell’associazione puoi prendere visione dello Stauto, e se poi  vuoi iscriverti all’associazione  invia a info@coloresperanza.org questo modulo completo in ogni sua parte e, dopo aver ricevuto conferma dell’accettazione della domanda, saldare la quota annuale di 10 € con una delle modalità sopra indicate.

Il corso partirà con un minimo di 10 partecipanti.

Consegnati al Centro Comunitario per l’Infanzia i banchi donati da ColorEsperanza

13 marzo 2016 2 commenti

In questi giorni ci sono arrivate delle foto che ci han fatto emozionare.

Come sapete, da diversi anni ColorEsperanza è impegnata nella campagna Dona un banco, nata dal progetto Hispaniola – Design per solidarietà e da un’idea del designer Claudio Larcher.

Avevamo chiesto, a suo tempo, a 10 designers di cimentarsi nel difficile compito di disegnare banchi e sedie per le scuole comunitarie della Repubblica Dominicana. Tre furono i progetti scelti per la realizzazione all’interno del Laboratorio di falegnameria del Carcere di Salcedo, e, grazie alle donazioni raccolte, abbiamo potuto effettuare nell’agosto 2014 la prima consegna di banchi alla scuola comunitaria di Monte Llano, nel nord della Repubblica Dominicana.

Non ci siamo però fermati alla prima consegna poichè le esigenze di mobiliario scolastico di qualità sono molte sull’isola. Grazie alla campagna realizzata nel 2014 e nel 2015, che ha visto l’apporto di molte persone attraverso la campagna del Regalo Solidale e l’importante contributo della lista Vivere Cernusco che ha donato alla causa i proventi della festa dei loro 30 anni di vita, oltre al contributo del Bar-Ristorante Bluè, avevamo a disposizione fondi per una nuova produzione.

Questa volta abbiamo individuato come destinatari i Centro Comunitari per l’infanzia della provincia Hermanas Mirabal, la stessa in cui si trova il laboratorio del carcere. Questi centri offrono uno spazio di socilizzazione, crescita e formazione a bambini di 4 anni di comunità povere o a rischio di emarginazione, per favorire il loro inserimento nella scuola regolare. Date le caratteristiche dei centri, però, i modelli pensati per le scuole elementari han dovuto essere adattati:

  • il nostro nuovo “pubblico” è più giovane, quindi le misure andavano adattate;
  • non era necessario un banco per il lavoro individuale del singolo bambino, ma era richiesto uno spazio per i lavori di gruppo;
  • i centri comunitari non sono usati esclusivamente per le attività con i bambini, per questo i banchi e ele sedie, ogni giorno, vanno organizzati all’interno di piccoli magazzini.

Con i lavoratori del laboratorio carcerario e i designers autori dei progetti, abbiamo, quindi, effettuato una serie di modifiche ai banchi e alle sedie per renderli più rispondenti alle nuove esigenze. Il risultato ci ha sorpreso, ancora una volta, e ci ha permesso di dotare di nuovi nuovi mobili ben 3 centri.

Ecco alcune foto significative:

Lo studio dei nuovi prototipi e i modelli originari. Carcere di Salcedo.

Lo studio dei nuovi prototipi e i modelli originari. Carcere di Salcedo. Modello di Claudio Larcher.

Lo studio dei nuovi prototipi e i modelli originari. Carcere di Salcedo.

Lo studio dei nuovi prototipi e i modelli originari. Carcere di Salcedo. Modello di Simone Simonelli

I banchi, come dicevamo, sono stati realizzati, e in parte ripensati, dai detenuti del Carcere di Salcedo. Questa struttura è particolarmente interessante perchè, all’interno delle leggi dominicane, riesci a coniugare la giustizia per il reinserimento della persona condannata nella società favorendo l’accesso a programmi di educazione, lavoro e attività sportiva.

Il nuovo modello, nella versione definitiva, a sinistra. Sullo sfondo uno dei murales che abbelliscono l'interno del carcere.

Il nuovo modello, nella versione definitiva, a sinistra. Sullo sfondo uno dei murales che abbelliscono l’interno del carcere.

I banchi e le sedie esposti davanti all'ingresso del carcere.

I banchi e le sedie esposti davanti all’ingresso del carcere.

Nella riprogettazione, uno degli elementi di cui si è tenuto più conto, è stata la possibilità di sistemare i banchi e le sedie, nel momento in cui non sono utilizzate, in poco spazio. Se per il modello Paco y Paco di Claudio Larcher, questo veniva naturale (poichè il banco si può aprire completamente con un semplice movimento), per il banco di Simone Simonelli, si è studiata una struttura in modo che i banchi possano incastrarsi uno sull’altro.

Il modello Paco y Paco aperto e chiuso

Il modello Paco y Paco aperto e chiuso

2016-03-07 08.47.08

Cinque e più banchi occupano lo spazio di uno solo grazie alle gambe ad incastro

Le sedie possono impilarsi una sull'altra formando una colonna stabile e occupando poco spazio.

Le sedie possono impilarsi una sull’altra formando una colonna stabile e occupando poco spazio.

A questo punto non ci rimane che mostrarvi le ultime foto arrivate, quelle dei bambini seduti ai loro nuovi tavoli!

 

Ma non ci vogliamo fermare qui, vogliamo poter dare nuovi banchi e nuove sedie, di qualità e funzionali, ad altri Centri comunitari ed ad altre scuole del paese. Per questo vi invitiamo a sostenere con una donazione alla campagna Dona un banco, sempre attiva, tutto l’anno.
Faccio del bene ai bambini dei centri, ma anche ai detenuti del Carcere di Salcedo che costruendo i mobili si costruiscono un nuovo futuro!

I lavoratori all'interno della struttura penitenziaria di Salcedo

I lavoratori all’interno della struttura penitenziaria di Salcedo

Benvenuto al Nuovo Consiglio direttivo

4 marzo 2016 Lascia un commento
Carissimi soci, sostenitori e amici di ColorEsperanza,
Come sapete lo scorso 20 febbraio si è svolta l’assemblea dei soci e sono stati eletti i nuovi organismi!

Abbiamo bisogno del vostro sostegno proprio in questa fase di transizione, che garantisce continuità con la presenza mia e di Roberto nel direttivo , ma accoglie anche nuove energie di soci da sempre attivi nella nostra associazione, che hanno deciso di accogliere la proposta di assumere un impegno ancora maggiore per proseguire la crescita della associazione!Ringrazio quindi in primo luogo chi mi ha accompagnato in questi due mandati, in particolare Montse, Rita, Mauro e Gladis, che ovviamente non ci lasciano ma proseguono il loro contributo come soci atttivi!

Al contempo desidero ringraziare i nuovi eletti, a partire da Lourdes Castillo, che insieme a me e Roberto ha assunto la carica di vicepresidente, proprio per garantire che tutte le attività  istituzionali e progettuali tanto in Italia quanto in Repubblica Dominicana siano presidiate al meglio.
E grazie anche a Cesare Belloni, che ha accolto il nostro invito a ricoprire l’importante carica di tesoriere.
Infine, il grazie più grande va a Luciano Codazzi, che ha accettato la nostra “insistente” richiesta di assumere la presidenza!
Sono molto contenta di passare il testimone alla persona che avevo espressamente indicato ed auspicato fosse mio “succesore”:  una persona di grande esperienza in ambito associativo e che si è sempre spesa per ColorEsperanza con grande disponibilità e dedizione !

Auguro quindi a Luciano e a tutti noi un buon lavoro, fiduciosa che la nuova squadra saprà proseguire al meglio la gestione e lo sviluppo della nostra associazione e delle nostre iniziative di solidarietà !

Con l’occasione sono quindi anche a ricordare che ancora per pochi giorni è attiva la tradizione raccolta fondi pasquale con le Colombe solidali!
Non buone, doppiamente buone : di alta qualità e finalizzate a sostenere l’associazione!
Non perdete tempo e contattate subito la ns referente Rosella: rosi245@yahoo.it

Un caro saluto e auguri di buona Pasqua a tutte e tutti!
Helga Sirchia

On line sul sito trovate già il bilancio apporvato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: