Archivio

Archive for the ‘Progetti’ Category

Consegna di nuovi banchi solidali alla comunità povera di Ojo de Agua, Salcedo

25 ottobre 2018 Lascia un commento

 

Stamattina, 25 ottobre 2018, alla presenza dei responsabili nazionali di INAIPI (Instituto Nacional de Atención Integral a la Primera Infancia),  la direttrice dell’Oficina Provincial Para el Desarrollo de la Mujer, il governato provinciale e il coordinatore di Oficina Técnica Provincial abbiamo inaugurato il nuovo Centro per l’Infanzia della comunitá di Ojo de Agua.
I Centri per l’Infanzia sono un progetto che fornisce educazione a bambini dai 2 ai 5 anni in comunità povere della provincia Hermanas Mirabal.
ColorEsperanza ha collaborato donando 6 banchi e 24 sedie della serie “Hispaniola – Design Solidario” costruiti dagli interni del Carcere di Salcedo su disegno frutto della collaborazione di designer internazionali che alcuni anni fa donarono il loro lavoro per il progetto.
ColorEsperanza ha già sostenuto in passato diversi Centri Comunitari, scuole e asili della Repubblica Dominicana e nei prossimi giorni donerà banchi per arredare altri due Centri Comunitari.
Oggi, Roberto Codazzi, vicepresidente di ColorEsperanza, ha portato il saluto di tutti i soci e sostenitori che hanno donato i fondi necessari per l’iniziativa e ha ricordato l’importanza di questa collaborazione di idee, visione e prospettive.

Annunci

Coloresperanza promuove l’intercultura nelle scuole primarie

19 ottobre 2018 Lascia un commento

Alunni con la “tambora” che hanno realizzato

Un progetto di intercultura :” Io , tu, noi in viaggio per…….”

Coloresperanza sta proseguendo la sua collaborazione  con le scuole primarie , per diffondere l’intercultura.
Un viaggio fantastico alla scoperta di un paese lontano bellissimo, Repubblica Dominicana,  nelle sue differenze, per avvicinarsi  a nuove culture che ci arricchiscono  di conoscenze e di amici: informazioni di storia e geografia,danze, canti e realizzazioni pratiche, un piccolo tamburo usato nelle isole caraibiche, per tanti alunni  di seconda, terza, quarta delle scuole primarie nella provincia milanese.

CAG Friends e Coloresperanza unite per la Repubblica Dominicana

22 aprile 2018 Lascia un commento

 

 

pubblicato da www.fuoridalcomune.it

CAG Friends e Coloresperanza unite per la Repubblica Dominicana
Un progetto in comune per due realtà molto importanti sul territorio cernuschese

Si sono trovate in piazza Unità d’Italia, in occasione della fiera di San Giuseppe 2018, le due associazioni cernuschesi unite sotto un progetto comune :Centro di Aggregazione Giovanile Friends e di Coloresperanza, associazione di promozione sociale attiva in Repubblica Dominicana.

 

C.A.G. FRIENDS

Il Centro di Aggregazione Giovanile di Cernusco opera allo scopo di favorire la socializzazione tra i ragazzi in età da scuola media, con la supervisione di adulti di riferimento. Gli obiettivi sono la prevenzione di situazioni di disagio adolescenziale, il miglioramento delle prestazioni scolastiche e la valorizzazione delle capacità e delle risorse di ogni ragazzo.
Questi obiettivi vengono raggiunti attraverso lo svolgimento di molte attività, tra le quali: l’aiuto scolastico in rapporto individuale o di piccolissimo gruppo con gli educatori o i volontari; le attività espressive e creative (laboratori proposti da volontari specializzati e da educatori, tra i quali: radio, pittura, traforo, cucina, giornalino, danza, chitarra, manipolazione, teatro, video, fumetti, pittura murales); il gioco libero e strutturato.
Per ulteriori informazioni: cag.friends@farsiprossimo.it

ColorEsperanza

Si tratta di un’associazione di promozione sociale attiva contemporaneamente su territorio cernuschese e in Repubblica Dominicana, dove svolge attività sociali e artistiche volte a valorizzare il territorio e coloro che lo vivono quotidianamente, versando in situazioni di difficoltà. Ha realizzato corsimurales (a Cernusco, a opera di artisti dominicani, ne avevamo scritto qui) e cortometraggi, come quello di cui avevamo parlato qui.
Qui, invece, il sito web dell’associazione, alla quale è possibile anche fare donazioni.

IL PROGETTO COMUNE

I ragazzi del C.A.G. cernuschese hanno dedicato un paio di mesi ad incontri sulla mondalità condotti da >COloresperanza, in particolare sulla Repubblica Dominicana , realizzando con materiale di recupero anche un oggetto tipico di quel paese , una “tambora” , un piccolo tamburo coi colori della bandiera dominicana e di piccoli oggetti  artigianato. Durante la creazione dei lavori, Coloresperanza è entrato nel C.A.G. spiegando il suo lavoro, la realtà della Repubblica Dominicana e quali sarebbero state – nel concreto – le azioni pratiche  supportate dall’impegno dei ragazzi.

I giovani – in età da scuole medie – hanno partecipato attivamente e con entusiasmo a tutte le fasi del lavoro, e alcuni di loro sono stati presenti nel gazebo in fiera per spiegare ai passanti il progetto e il sostegno che volevano dare alla causa.

Categorie:Attività, Progetti Tag:

Salcedo : e’ partita la ricostruzione sostenuta da ColoreEsperanza

17 gennaio 2018 Lascia un commento

Gennaio 2017 , Grazie  a tutti :
nel mese di dicembre si sono  raggiunti i  5000€ e li abbiamo inviati a Salcedo : serviranno per la ricostruzione di due case !
Una per Felipito, 68 anni,  e una per Rosalba e Rafael ( 20 anni ) e Elvis il loro bimbo (10 mesi).

 

C’è un prima e c’è un dopo.

Ecco la prima casa , quella di Felipito in Villa Flor, Salcedo, Repubblica Dominicana, colpita dell’uragano Maria e ricostruita grazie alla generosità degli amici di ColorEsperanza.

Vi ricordiamo la storia di Felipito :
La casa è di Felipito, un signore di 68 anni che vive solo, non ha familiari nella provincia, è originario di Santo Domingo.
Felipito frequenta in modo costante la Casa della Tercera Edad, uno dei progetti della provincia Hermanas Mirabal. Continua a lavorare, nonostante l’età, come guardia notturna in un negozio non avedo alcun tipo di pensione.
La casa si trova nella parte bassa del quartiere, vicino al fiume Juana Nuñez. La casa successiva alla sua è stata abbattuta poichè si allagava di frequente, quella di Felipito, invece, è stata innalzata ma, trovandosi un po’ più in alto non è stato necessario cercare un nuovo terreno.

dopo la ricostruzione

il nostro corto “En pocas palabras” premiato al Festival del Cinema Nuovo

11 novembre 2017 Lascia un commento

E’ con piacere che pubblichiamo la notizia che ci e’ sta o atssegnato il premio per il miglior video Extraeuropeo, per il video che abbiamo realizzato. Lo scorso anno 2016, abbiamo partecipato al Festival del Cinema Nuovo, con il nostro corto ” En pocas palabras”  rassegna dedicata ai cortometraggi con giovani e adulti con una disabilità, realizzato da due ragazze che hanno partecipato al viaggio estivo di ColorEsperanza in Repubblica Dominicana: Giorgia Albani e Viviana Grasso.
Il tema trattato è quella della difficoltà di comunicazione che spesso non è legata ad un impedimento fisico ma a una chiusura mentale.

Un grazie e un ricordo al dottor Romeo Della Bella , scomparso nel Dicembre 2016,  ideatore e promotore del  Festival del Cinema Nuovo.

Il cortometraggio “En pocas palabras” è stato realizzato grazie alla collaborazione del Centro de Atención a la Diversidad de la provincia Hermanas Mirabal e alla comunità dei giovani sordi. Le location utilizzate sono quelle di molti nostri partner di progetto: Hogar Virgen de Lourdes, la Casa de la Tercera Edad, il Liceo Científico dr Miguel Canela Lázaro.

 

 

Per vedere tutti i cortometraggi prodotti da ColorEsperanza potete andare su questa pagina

 

“Una casa per Maria”

23 ottobre 2017 Lascia un commento

 

Obiettivo : 5000€ ,  i materiali per una casa         leggi tutto

 

raccolti :     5000 €
donazioni   :        27
al          30 12 2017

Una casa per Maria: raccolta fondi straordinaria per le famiglie colpite dagli uragani nei Caraibi

26 settembre 2017 3 commenti

WhatsApp Image 2017-09-25 at 09.09.20Con 5.000 euro possiamo aiutare una famiglia ad avere una casa dopo che la sua è stata distrutta dagli uragani!

Irma, José e Maria sono i nomi dei tre uragani che per qualche giorno abbiamo visto nelle nostre televisioni. Nomi ascoltati distrattamente tra una notizia e l’altra e che presto dimenticheremo.

Non sarà lo stesso per chi, a causa di questi eccezionali fenomeni atmosferici ha perso tutto, infatti, prima Irma e poi Maria hanno portato distruzione e paura in molte isole dei Caraibi colpendo duramente Barbuda, Dominica, Portorico, Cuba, Repubblica Dominicana e gli Stati Uniti.

Come sapete ColorEsperanza ha un legame molto forte con la Repubblica Dominicana e in questo momento vari nostri soci si trovano in quelle terre e hanno potuto raccontarci in tempo reale gli effetti degli uragani. Nella zona della provincia Hermanas Mirabal, dove si trovano molti progetti che sosteniamo, le conseguenze sono state molto forti: prima Irma ha spazzato con forte raffiche di vento, poi José ha colpito con piogge intense, infine Maria ha scaricato quantità enormi d’acqua che, su un terreno ormai fradicio, hanno portato allagamenti ed esondazioni in tutta la regione.

Un primo bilancio, al ribasso, parla di circa 300 persone sfollate, una quarantina di case distrutte, due ponti collassati e varie comunità isolate. Nei giorni scorsi le scuole della provincia sono state adibite a rifugi temporanei e si sta organizzando in loco la raccolta di indumenti e beni di prima necessità per aiutare le famiglie che hanno perso tutto.

Come associazione ci siamo interrogati su come intervenire visto che le famiglie interessate sono le stesse con cui i nostri soci stanno lavorando tramite il Centro de Atención a la Diversidad o il Liceo Científico. Venerdì ci siamo riuniti con le autorità locali per una prima valutazione, come sempre vogliamo che il nostro intervento non sia qualcosa che arrivi da fuori, ma un aiuto e un potenziamento di dinamiche già presenti in loco. La proposta sul tavolo è quella di realizzare un piano per trasferire le famiglie che vivono nelle case distrutte o danneggiate che sorgono sulla riva del fiume. Si tratta per lo più di baracche precarie ed estremamente povere.

Come associazione possiamo farci carico, contando sull’aiuto di soci e amici, dell’acquisto di tutto il materiale necessario per la costruzione di una nuova casa per una famiglia, calcolato in 5.000 euro.

Oficina Técnica Provincial si incaricherà della progettazione, la comunità, la famiglia e i vicini copriranno la manodopera mentre le autorità politiche locali forniranno il terreno.

Questa azione si inserisce in un piano più ampio che vuole mettere in sicurezza tutte le famiglie che vivono in situazione di rischio. La casa che aiuteremo a realizzare sarà donata a una famiglia i cui figli sono inseriti nel programma del Centro de Atención a la Diversidad nel quale lavorano Gladis e Montse.

Come nostra abitudine destineremo all’azione il 100% delle donazioni ricevute e monitoreremo sul posto la realizzazione dell’opera, che sarà coordinata dai nostri partner storici de Oficina Técnica Provincial.

Per sostenere questa iniziativa, ed aiutarci ad arrivare nel più breve tempo possibile alla cifra di 5.000 euro, puoi realizzare un bonifico sul conto di ColorEsperanza con la causale “Donazione Una casa per Maria”, seguendo queste indicazioni:

Conto corrente intestato a: Associazione ColorEsperanza
Codice Iban: IT 72 I 08214 32881 000000045411
Banca: BBC Cernusco sul Naviglio
Causale: “Donazione Una casa per Maria” e tuo codice fiscale e tua mail

Attenzione: nel campo  causale  inserisci anche  il tuo codice fiscale e il tuo indirizzo mail ti invieremo la ricevuta utile per la deducibilità fiscale e le notizie sul progetto.

Le donazioni fatte a ColorEsperanza sono deducibili.

Alcuni aspetti fondamentali  del progetto :

  • inserirci in un piano locale di intervento
  • collaborazione con le autorità locali
  • operare con partner storici e di comprovata affidabilità
  • presenza in loco di volontari di ColorEsperanza
  • azione che coinvolge le comunità, le famiglie e i vicini per superare il mero assistenzialismo
  • possibilità di replica del progetto
  • conoscenza personale dei beneficiari dell’azione e conoscenza diretta della situazione di estrema necessità
  • rapidità di intervento
  • nessun costo di struttura, operativo o di trasferimento bancario, i soci o ColorEsperanza si fanno carico di tutti i costi connessi, le donazioni serviranno al 100% all’acquisto di materiali
maria-r-dominicana-noaa

L’uragano Maria sopra Portorico e Repubblica Dominicana

casa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: